Una ragazza rapita

Posted January 14


Tutti abbiamo i nostri momenti di dubbio, e ci sono momenti in cui mi chiedo cosa ci faccio qui in Asia.

Sicuramente non c'è niente che io possa sperare di ottenere contro il Golia della tratta di esseri umani, sicuramente non troverò mai una ragazza rapita nel Paese più popolato del mondo.

Qualcuno potrebbe dire che non è la cosa più intelligente da fare iniziare delle indagini su una criminalità organizzata profondamente radicata in terre in cui non riesco nemmeno a parlare la lingua locale.

Certamente non è la cosa più redditizia, dato che mi è già costata oltre dieci mila dollari.

E non è certo una cosa sicura, facile e comoda da fare.

Ho lasciato un buon lavoro in una bellissima località delle Montagne Rocciose canadesi: per che cosa?

Per gettare tutto il mio tempo, denaro ed energie in una ricerca che potrebbe anche fallire.

Potrebbe anche essere molto peggio di un semplice fallimento. Ci sono storie di una coppia belga che imprigionata nel nord del Vietnam per aver fatto troppe domande circa i rapimenti di ragazze.

E non sono solo le ragazze locali che scompaiono: ho saputo di tre stranieri scomparsi lo scorso anno. Non sono stati trovati e lo saranno mai, ci sono potenti reti criminali che operano fra queste montagne.

Anche se ne uscissi indenne, c'è poco da guardare al futuro, mi aspettano mesi o anni bloccato in una sessione di editing per condividere questa storia.

Perché, allora, sono qui?

Perché qualcuno dovrebbe fare un passo fuori della sua bolla sicura e accogliente, mettere fra parentesi la propria vita e rischiare tutto?

Perché è la cosa giusta da fare, ecco perché.

Indipendentemente dal tipo di educazione culturale o religiosa, ci sono alcune cose che tutti riteniamo giuste.

Prendere un bambino dalla sua casa e famiglia per venderlo come un oggetto sessuale non è certamente parte delle cose giuste.

Eppure è successo alla mia amica M, e continua ad accadere ai bambini di tutto il mondo, anche mentre scrivo queste parole.

Sto facendo tutto quello che posso per imparare dalle organizzazioni locali e internazionali, per lottare contro questo crimine mostruoso, e usare le mie abilità di fotografo e film-maker per mostrarlo al mondo.

Cosa potete fare?

Potete chiudere gli occhi e far finta che il traffico non stia distruggendo la vita di decine di milioni di donne, uomini e bambini in tutto il mondo.

Potete permettergli di continuare.

Oppure potete aiutarmi.

Tra due settimane, con l'aiuto di alcuni sostenitori appassionati, lancerò una campagna Kickstarter per finanziare la produzione di un documentario sulla ricerca della mia amica, e sugli effetti della tratta di esseri umani su innumerevoli vite in ogni angolo del nostro pianeta.

La consapevolezza è cruciale nella battaglia contro la tratta di esseri umani, e sto impiegando tutto me stesso per diffondere il messaggio.

La vostra famiglia e gli amici si preoccupano di ciò che sta realmente accadendo nel mondo? Allora inoltrate loro questa email e chiedete di iscriversi al mio sito qui.

Avete contatti tradizionali o nuovi media che potrebbero aiutare a condividere la mia storia? Giornalisti, reporter, blogger? Vi prego di contattarmi qui, vi invierò ulteriori informazioni da trasmettere!

I trafficanti hanno miliardi di dollari dietro di loro, io ho solo voi.

Che cosa stai facendo oggi di più importante?

Share on Facebook
Iscriviti

Jellybaby