Incontra Bingkun

Posted May 11

Giorno: 242

Distanza percorsa: 28.857 km

Soggetti ritrovati: 66

C'è una bella cittadina nel sud della Cina il cui mercato del venerdì attira persone provenienti da molti villaggi di minoranze sparsi nella valle e nelle montagne circostanti.

Un venerdì, quattro anni fa, ho vagato in quel mercato scattando ritratti alla gente locale.


Oggi, io e Moreno siamo tornati al mercato alla ricerca niente meno che di dodici persone: la nostra ricerca unica più numerosa di tutto il progetto.

Molte cose erano state riorganizzate: il mercato degli animali era stato spostato dal crinale al fiume, e un gran numero di bancarelle era stato trasferito per allargare il parcheggio; ma il mercato è rimasto sostanzialmente lo stesso.

All'inizio sembrava facile. Ho notato due dei miei soggetti nella nostra prima passeggiata lungo la strada principale della città. Il primo l’abbiamo intervistato oggi; il secondo lo incontreremo domani.

Bingkun, ormai 65 anni, non è cambiato affatto negli ultimi quattro anni. L’ho riconosciuto subito, dal lato opposto della strada, indossava lo stesso cappello sbiadito e gli stessi occhiali spessi (che oggi si è tolto per il ritratto).

Bingkun gestisce un piccolo chiosco rammendando scarpe e ombrelli, come ha fatto ogni venerdì per anni innumerevoli. Il resto della settimana lo trascorre a casa, a prendersi cura dei suoi due nipoti.

Anche se oggi non abbiamo trovato tante persone quante avevo sperato, abbiamo raccolto una lista di indizi che dovremo inseguire per i villaggi circostanti nei prossimi giorni.


In particolare non vedo l'ora di ritrovare questa donna: in un primo momento ci hanno detto che era una vagabonda senza fissa dimora e che era scomparsa, poi ci hanno detto che in realtà era viva e sposata con un uomo che ho fotografato - per caso - dall’altra parte della città.

È muta, dicono, e ha venduto i suoi due figli.

Un altro dei nostri soggetti sembra avere dodici dita delle mani e dodici dei piedi.

Uno dei più bei momenti della mia giornata è stato un incontro casuale con Yulu, uno dei soggetti di ieri, per le strade. Vive in un villaggio a soli dieci minuti a piedi dal mercato, e l’abbiamo trovato che vagava da solo, come la prima volta che l'ho fotografato. È rimasto per qualche istante con noi in mezzo alla strada, sorridendo e afferrando la mia mano come se non la volesse più lasciare andare.

Se non lo avete già fatto, iscrivetevi per ricevere tutte le nostre news qui.

Share on Facebook
Iscriviti

Jellybaby